ecopsicologia

Nature Prescription: in Scozia la natura fa parte del trattamento di alcune patologie croniche

Ormai conosciamo bene i benefici che lo stare in natura apporta al nostro corpo e alla nostra mente. Sono numerose le ricerche che dimostrano questo forte legame tra il contatto con gli ambienti naturali e il nostro benessere.

Ad esempio uno studio proveniente della Stanford University testimonia che trascorrere 90 minuti al giorno in una zona boscosa comporta, a livello neurologico, una ridotta attività della corteccia prefrontale subgenuale, una zona del cervello associata ai sintomi depressivi.

In nord Europa gli effetti positivi della natura, comprovati da innumerevoli ricerche, sono stati presi seriamente anche dalle istituzioni, a tal punto da inglobare l’ambiente naturale nel trattamento di alcune patologie.

Nell’autunno del 2018 il sistema sanitario scozzese ha inaugurato il programma “Nature Prescription” che, per patologie croniche come ansia, depressione, diabete e ipertensione, prevede che i medici, invece di prescrivere solo farmaci consiglino di passare, in alternativa o in affiancamento, un po’ di tempo in natura.

Il programma è gestito dal National Health Service del Regno Unito e dalla Royal Society of the Protection of Birds e si tratta di un vero e proprio percorso che prende forma in un calendario ricco di idee e attività da svolgere in natura e che i medici di famiglia prescrivono come parte del trattamento.

Quando i professionisti sanitari vedono un paziente la cui salute potrebbe beneficiare di una prescrizione naturale, possono fornire loro il foglietto illustrativo, che spiega i modi in cui trascorrere del tempo nella natura e tutti i possibili effetti positivi.

Le attività da svolgere in natura per aumentare il benessere psico-fisico

Le attività sono state ideate sulle base delle caratteristiche del territorio scozzese per aiutare i pazienti a connettersi con la natura in una varietà di modi. Nonostante la specificità del programma, le varie prescrizioni sono generalizzabili a diversi contesti naturali e di vita, anche al di fuori della regione in cui il programma è nato.

Si tratta di attività utili al trattamento delle patologie menzionate ma fondamentali anche per tornare ad apprezzare i particolari che non siamo più abituati a cogliere, presi dalla frenesia della vita urbana.

Un servizio totalmente gratuito, facilmente accessibile e soprattutto adatto a tutti, senza alcuna contro indicazione.

Chiaramente le attività prescritte sono tarate in base alla fisicità e alle necessità specifiche del paziente selezionando, tra le idee presenti nel calendario, quelle più adatte al singolo caso.

Arriviamo al dunque: quali sono nello specifico le attività da fare in natura consigliate dai medici Scozzesi?

Toccare l’erba a mani nude, piantare bulbi nel giardino di casa, passare del tempo con gli animali, raccogliere funghi, ascoltare il canto degli uccelli.

Questi sono solo una piccola parte dei consigli semplici ma fondamentali per ristabilire un contatto con alcune pratiche ancestrali di cui l’uomo continua ad aver bisogno perché fanno parte del proprio DNA ed è forse per questo motivo che producono un effetto così positivo.

L’augurio è che iniziative analoghe siano riconosciute e adottate in tutto il mondo come parte integrante di una terapia per il benessere psico-fisico.

Resta in contatto con noi
Iscriviti alla Newsletter

    Nessun commento

    L'inserimento dei commenti è al momento disabilitato.

    [contact-form-7 id="4641" title="Contact Form Newsletter" html_id="wpcf-om-popup-newsletter"]
    <div role="form" class="wpcf7" id="wpcf7-f4641-o3" lang="en-US" dir="ltr"> <div class="screen-reader-response"><p role="status" aria-live="polite" aria-atomic="true"></p> <ul></ul></div> <form action="/nature-prescription/#wpcf7-f4641-o3" method="post" class="wpcf7-form init wpcf7-acceptance-as-validation" novalidate="novalidate" data-status="init" id="wpcf-om-popup-newsletter"> <div style="display: none;"> <input type="hidden" name="_wpcf7" value="4641" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_version" value="5.3.2" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_locale" value="en_US" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_unit_tag" value="wpcf7-f4641-o3" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_container_post" value="0" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_posted_data_hash" value="" /> </div> <div class="newsletter-subscription-form"><span class="wpcf7-form-control-wrap your-email"><input type="email" name="your-email" value="" size="40" class="wpcf7-form-control wpcf7-text wpcf7-email wpcf7-validates-as-required wpcf7-validates-as-email" id="your-email" aria-required="true" aria-invalid="false" placeholder="E-mail" /></span><input type="submit" value="&#xf105;" class="wpcf7-form-control wpcf7-submit" /></div> <p><label style="font-size: 14px;" class="newsletter-privacy"><span class="wpcf7-form-control-wrap accept-privacy"><span class="wpcf7-form-control wpcf7-acceptance"><span class="wpcf7-list-item"><label><input type="checkbox" name="accept-privacy" value="1" aria-invalid="false" /><span class="wpcf7-list-item-label">Ho letto e accetto l'<a href="/privacy-policy">informativa sulla privacy</a>.</span></label></span></span></span></label></p> <div class="wpcf7-response-output" aria-hidden="true"></div></form></div>
    ['om' + campaignSlug]
    ['om' + campaignSlug]