Cosa sono le banche etiche e quali sono i loro principi

Le banche etiche sono delle banche che offrono ai propri clienti i normali servizi bancari, rispettando il requisito fondamentale di operare sempre in accordo a principi etici.

Le banche etiche sono una delle manifestazioni più concrete di quella che viene definita “finanza etica”. La finanza etica consiste in una prospettiva di impiego delle risorse finanziarie che mira a contribuire al benessere della popolazione e del pianeta.

La finanza etica si pone dunque l’obiettivo di distribuire le risorse finanziare in modo tale da sostenere l’uguaglianza, la sostenibilità e lo sviluppo comune di tutta la popolazione.

Quali sono i principi delle banche etiche

Poiché il suo scopo fondamentale è quello di sostenere il benessere comune attraverso le migliori decisioni di investimento, uno degli strumenti più importanti della finanza etica è proprio la scelta di investimento.

Per questo, la finanza etica (e dunque anche le banche etiche) si impegna a non investire in società o progetti che abbiano un impatto negativo sull’ambiente o sulla popolazione.

Ad esempio, una banca etica non contribuirà a fondi d’investimento destinati all’acquisto o al commercio di armi. Le banche etiche mostreranno invece un maggior supporto agli enti del terzo settore, al fine di promuoverne le attività.

Ma come fa la banca etica a decidere in quali società o progetti investire?

Attraversi lo strumento di rating etico si opera una valutazione del progetto. Il rating etico consiste nel processo di analisi di una società, un’attività o un progetto, della sua sostenibilità ambientale e del suo livello di eticità.

Dopo aver raccolto quante più informazioni possibili sul progetto da valutare e aver verificato tali informazioni, si delinea un profilo complessivo dell’attività o dell’azienda. Ad essa si attribuisce un punteggio per ogni aspetto che viene considerato.

Non si può completamente affermare che il punteggio complessivo descriva l’eticità dell’ente valutato, poiché tutt’ora non esiste una scala di misura pienamente condivisa dell’etica. Il punteggio finale descrive piuttosto l’aderenza ai criteri che il rating etico impiega per decidere se investire o meno in quel determinato progetto.

Un altro principio fondamentale indicato nel Manifesto della Finanza Etica è la trasparenza. Chi usufruisce dei servizi di una banca etica ha il diritto di conoscere in maniera chiara e trasparente come i fondi della banca vengono investiti.

Spesso, inoltre, può essere il cliente stesso a indicare in quale attività o società vuole vedere investiti i fondi della banca.

Dando la possibilità di scegliere tra le diverse opzioni del suo portafoglio d’investimenti, la banca dimostra la sua natura etica, trasparente e inclusiva; inoltre, il cliente percepisce un maggiore grado di agentività e la possibilità di influire concretamente sul benessere comune.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Seguici su

Contattaci

Veracura Trust Onlus

CF/PI: 15759161001 - Salita Monte del Gallo 21, Roma, 00165

    Newsletter

    Rimani informato sulle novità di Veracura!​