From trash to birthday card: il riciclo made in UK

Durante il lockdown Flora Blathwayt, una ragazza di trentatré anni di Peckham, una cittadina vicino Londra, ha dedicato il suo tempo alla raccolta di plastica e rifiuti nel fiume Tamigi.

Impressionata dalla quantità di plastica trovata, ha deciso di riutilizzarla in modo creativo: creando dei biglietti di auguri!

L’idea di Washed Up Cards, racconta Flora, è nata dal momento in cui ha realizzato il primo biglietto per il matrimonio di sua sorella.

Da quel momento la creazione di queste cartoline è diventata un hobby per Flora, fino alla decisione di aprire una pagina Instagram dedicata e uno shop sulla piattaforma Etsy.

Il primo step consiste ovviamente nella raccolta di rifiuti.

In seguito, i materiali raccolti vengono accuratamente lavati e puliti più volte.

Infine, diventano parte integrante di una washed up card aggiungendo alla cartolina una nota di colore.

Ogni biglietto presenta sul retro una sezione in cui l’acquirente o chi riceve la cartolina viene informato della provenienza della parte di plastica inserita nella cartolina.

Tra i materiali a cui Flora dona nuova vita ci sono tappi di bottiglia, lenti a contatto, involucri di caramelle e tanti altri piccoli rifiuti, prevalentemente in plastica, che vengono raccolti dal Tamigi per diventare parte di un momento di celebrazione, tramite una simpatica cartolina.

Un modo originale e creativo di sensibilizzare le persone sull’inquinamento ambientale e di incoraggiarle a piccole azioni che possono fare del bene al nostro pianeta.

Resta in contatto con noi
Iscriviti alla Newsletter

    Nessun commento

    L'inserimento dei commenti è al momento disabilitato.

    [contact-form-7 id="4641" title="Contact Form Newsletter" html_id="wpcf-om-popup-newsletter"]
    <div role="form" class="wpcf7" id="wpcf7-f4641-o3" lang="en-US" dir="ltr"> <div class="screen-reader-response"><p role="status" aria-live="polite" aria-atomic="true"></p> <ul></ul></div> <form action="/birthday-card/#wpcf7-f4641-o3" method="post" class="wpcf7-form init wpcf7-acceptance-as-validation" novalidate="novalidate" data-status="init" id="wpcf-om-popup-newsletter"> <div style="display: none;"> <input type="hidden" name="_wpcf7" value="4641" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_version" value="5.3.2" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_locale" value="en_US" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_unit_tag" value="wpcf7-f4641-o3" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_container_post" value="0" /> <input type="hidden" name="_wpcf7_posted_data_hash" value="" /> </div> <div class="newsletter-subscription-form"><span class="wpcf7-form-control-wrap your-email"><input type="email" name="your-email" value="" size="40" class="wpcf7-form-control wpcf7-text wpcf7-email wpcf7-validates-as-required wpcf7-validates-as-email" id="your-email" aria-required="true" aria-invalid="false" placeholder="E-mail" /></span><input type="submit" value="&#xf105;" class="wpcf7-form-control wpcf7-submit" /></div> <p><label style="font-size: 14px;" class="newsletter-privacy"><span class="wpcf7-form-control-wrap accept-privacy"><span class="wpcf7-form-control wpcf7-acceptance"><span class="wpcf7-list-item"><label><input type="checkbox" name="accept-privacy" value="1" aria-invalid="false" /><span class="wpcf7-list-item-label">Ho letto e accetto l'<a href="/privacy-policy">informativa sulla privacy</a>.</span></label></span></span></span></label></p> <div class="wpcf7-response-output" aria-hidden="true"></div></form></div>
    ['om' + campaignSlug]
    ['om' + campaignSlug]